Frasi VENUTO AL MONDO* Mazzantini

Il male non voleva mica vederlo, lui voleva vedere solo la cosa bella.
Venuto al Mondo, Margaret Mazzantini

E d’improvviso sento quel dolore, che poi mi prenderà ogni volta e ha un modo tutto suon di aggredirmi. Mi stringe la nuca, m’irrigidisce il collo.E’ Diego che mi trattiene da dietro, riconosco le sue mani, il suo fiato, però non posso voltarmi. Era lui che doveva tenere in braccio il bambino, il ragazzo che sarebbe stato un padre meraviglioso, un santo, un giocoliere. E’ lui che mi tiene per la nuca e mi sussurra di guardare il mio destino avanti, le scene della mia vita senza di lui. E’ lui che non mi consente di voltarmi. Di abbracciare la morte.
Venuto al Mondo, Margaret Mazzantini

Se andassimo via adesso nulla di ciò che è sarebbe…
Ma la vita è come l’acqua, scompare, affonda e poi riaffiora dove può, dove deve…
Venuto al Mondo, Margaret Mazzantini

Non sarò mai una madre. Resterò per sempre una ragazza. Invecchierò così, asciutta e sola.
Il mio corpo non si sformerà, non si moltiplicherà. Non ci sarà Dio. Non ci sarà raccolto. Non ci sarà Natale. bisogna cercare nel mondo, nella sua aridità, nelle sue strettoie il senso della vita.
Venuto al Mondo, Margaret Mazzantini

Gli amori che sembrano assurdi certe volte sono i migliori.
Venuto al Mondo, Margaret Mazzantini

Io non ero bella, ero normale… avevo le occhiaie di quella giornata, il mio odorino stantio di ufficio, la voce rauca di ore trascorse al chiuso. Il mio corpo infilato nella città era un corpo qualunque, infagottato di abiti e pensieri. Ce ne andavamo verso casa abbracciati, tra le vetrine che spegnevano le luci e la gente che camminava veloce sui marciapiedi. Mi bastava stringermi alle sue ossa per sentirmi in pace.
Venuto al Mondo, Margaret Mazzantini

Ride ancora, come rideva lui, senza una vera allegria, piuttosto per consolare quella tristezza lieve ma perenne.
Venuto al Mondo, Margaret Mazzantini

Siamo pesci sepolti in un lago ghiacciato.
Pesci resi ciechi dalla profondità, ci sfioriamo senza incontrarci.
Venuto al Mondo, Margaret Mazzantini

Tieni un capo del filo,
con l’altro capo in mano
io correrò nel mondo.
E se dovessi perdermi
tu, mammina mia, tira.
Venuto al Mondo, Margaret Mazzantini

*

Venuto al Mondo Venuto al Mondo

Margaret Mazzantini

Compralo su il Giardino dei Libri

SociBook del.icio.us Digg Facebook Google Yahoo Buzz StumbleUpon

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Un libro davvero speciale per cambiare punto di vista sulle cose ed essere più felici!